Giornale del 12 Dicembre 2016

Il 2017 è l'anno del Canada:

parola di Lonely Planet

OPERATORI

12-12-2016 NUMERO: Giornale Online

Invia
Il 2017 sarà l’anno del Canada: alla vigilia delle celebrazioni del 150° anniversario della sua autonomia, il Paese è annoverato tra i best places da visitare il prossimo anno dalla guida Lonely Planet. Dall’operatore CartOrange vengono segnalati almeno otto buoni motivi per organizzare una vacanza in questa immensa e suggestiva località.

 

A favorire i flussi turistici verso il Canada ci sono poi numerose iniziative promozionali tra cui l’ingresso gratuito nei parchi nazionali. «I buoni motivi per visitare il Canada non mancano – conferma Catia Ballotta, travel stylist di CartOrange, la grande azienda di consulenti di viaggio in Italia – perché il Paese offre una varietà di ambienti ed esperienze per qualsiasi viaggiatore. Ed è anche una meta family-friendly, visitabile con bambini di ogni età».

 

Innanzitutto sarà un anno di festa visto il 150° anniversario della costituzione della Confederazione canadese, che cadrà il 1° luglio 2017: «È un evento estremamente sentito – spiega Ballotta – e in primavera fioriranno in tutto il paese centinaia di migliaia di tulipani bianchi e rossi della varietà Canada 150, specificamente creata per l’occasione. Sarà uno spettacolo. A partire dalle città dell’est del Canada, tra Québec City e Montréal, veri e propri musei all’aperto, per proseguire con i piccoli villaggi dove regna un’atmosfera magica».

 

E si possono trovare perfino dei castelli: come gli hotel della catena Fairmont, edifici storici di epoca vittoriana che hanno ospitato celebrità e teste coronate. Altro motivo per viaggiare in Canada è rappresentato dagli immensi parchi che spaziano dalle Montagne Rocciose alle coste selvagge di Labrador, Terranova o dell’Isola di Vancouver.

 

Sui fiumi, poi, vengono organizzate piacevoli mini-crociere, per esempio sul San Lorenzo, ammirando l’Ile d’Orleans, le cascate di Montmorency e i bellissimi panorami fluviali. E ancora la navigazione nelle zone di Riviere Du Loup e Gaspé, per osservare le balene.

 

Il Canada è anche vacanza "active": «Fra le attività giudicate imperdibili dai nostri viaggiatori – spiega Ballotta – ci sono quelle a contatto con la natura e gli animali, per esempio le escursioni con guida per avvistare l’orso nero, nel Québec, oppure la navigazione in kayak fra le balene a Tadoussac, nel parco marino Saguenay Saint-Laurent».

 

Ma anche chi è meno propenso allo sport può vivere emozioni uniche con le esperienze proposte nei viaggi CartOrange: ci sono le escursioni in mongolfiera nel Québec, con un volo sul fiordo di Saguenay o con il sorvolo della Mauricie Region in idrovolante. Su tutto, un elemento che attualmente diventa un plus vincente per i viaggiatori outgoing: sicurezza e tranquillità. In Canada la qualità della vita è alta e così il tasso di sicurezza percepito. Le statistiche parlano di bassi indici di criminalità e violenza anche nelle grandi città. Non a caso una delle caratteristiche per cui si meravigliano molti viaggiatori è la generale mancanza di inferriate alle porte e alle finestre delle abitazioni. La gente vive con un senso di sicurezza generale. Da qui una ricca programmazione di CartOrange che conta circa 450 consulenti e filiali sul territorio italiano.
 


Ultimi articoli in OPERATORI